• 91ma Assemblea semestrale e generale USG

Siria: francescani aiutano bambini rifiutati perché nati da Jihadisti

Ad Aleppo sono centinaia i bambini figli dell’Isis senza identità, mai iscritti all’anagrafe nè andati a scuola e rifiutati totalmente dalla società. Sono i bambini nati nel periodo dell’occupazione jihadista dai matrimoni temporanei o da unioni forzate. E sono quelli che hanno maggiormente bisogno di una protezione, perché rifiutati e dimenticati. Per questo nelle ultime settimane, i francescani, hanno lanciato un nuovo progetto ad Aleppo Continua a leggere

Comboniani: P. Alcides Costa è stato eletto assistente generale

Vi annunciamo con gioia che il Consiglio General ha eletto (RdV n. 157.4) il Rev. P. Alcides Costa a succedere dal 1 maggio 2018 al compianto P. Rogelio Bustos Juárez come Assistente Generale per completare il mandato insieme agli altri Assistenti Generali fino al prossimo Capitolo Generale. L’intero Istituto Comboniano ringrazia vivamente P. Alcides per aver accettato questo incarico, gli augura un fruttuoso ministero e lo accompagna con la preghiera.

Continua a leggere

Romano Guardini ieri e oggi: persona, incontro, cultura

La Facoltà di Filosofia dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, con la collaborazione della Facoltà di Teologia, ha organizzato un evento per commemorare il 50º dalla scomparsa di Romano Guardini, una delle principali figure del pensiero cattolico del XX secolo, e il cui processo diocesano in vista alla beatificazione è stato recentemente iniziato. Con la modalità del “call for papers” si vuole riunire studiosi esperti e giovani con il fine di confrontare la loro visione Continua a leggere

Santa Pasqua 2018: Lettera del Ministro generale dell’Ordine dei Frati Minori

Carissimi Fratelli, La presenza di Gesù risorto e glorioso sia con tutti voi!

Quest’anno il nostro Ordine celebrerà il Consiglio Plenario a Nairobi, mettendo al centro della riflessione il tema dell’Ascolto come condizione di possibilità per interpretare creativamente ciò che il Signore dice nella sua Parola, negli avvenimenti quotidiani e nella vita di ciascun frate. Ho pensato che questa lettera pasquale debba essere in sintonia con questo argomento, Continua a leggere

A Pasqua si misura la nostra fede di cristiani e la capacità che abbiamo di sperare

Dal giorno in cui Cristo si è levato dai morti non vi è più alcuna situazione umana “a cielo chiuso”: la resurrezione del Signore spinge il cristiano a testimoniare la propria speranza nella salvezza universale, a pregare per la venuta del Regno, ad attendere il giorno radioso in cui tutte le lacrime saranno asciugate. La Pasqua, le energie del Risorto, l’attesa della resurrezione hanno come destinatari l’intera umanità, la creazione tutta! La Pasqua apre per tutti l’orizzonte della vita eterna: Continua a leggere

I Droni, il Territorio, il Paesaggio: descrivere gli spazi, raccontare i luoghi

Il GREAL, Geographic Research and Application Laboratory dell’Università Europea di Roma, in occasione della Notte Europea della Geografia 2018, ha organizzato l’evento “I Droni, il Territorio, il Paesaggio: descrivere gli spazi, raccontare i luoghi”.

L’appuntamento è per venerdì 6 aprile 2018, alle 16.00, all’Università Europea di Roma, via degli Aldobrandeschi 190. Continua a leggere

Via Crucis al Colosseo: suor Genevieve porterà la croce. “Con me i dolori dell’Iraq e le lacrime di chi è solo”

Ci sarà anche suor Genevieve Al Haday, religiosa irachena dell’ordine delle domenicane di Santa Caterina, tra i “cruciferi” della Via Crucis al Colosseo, Venerdì Santo, con Papa Francesco. La suora è scampata con altre sue consorelle alla violenza dello Stato Islamico che costrinse, nella notte tra il 6 e il 7 agosto 2014, circa 120mila cristiani a fuggire dalla Piana di Ninive fino ad Erbil, in Kurdistan, per trovare salvezza. Il Sir ha raccolto la sua testimonianza: Continua a leggere

Vivere in comunione con i rifugiati in questa Settimana Santa

Durante la Settimana Santa le comunità cristiane commemorano i campi dell’eccidio di 2000 anni fa dentro e fuori Gerusalemme, quando la collusione tra autorità religiose e potere militare occupante portò alla tortura e all’uccisione di un uomo innocente. Il vangelo di Matteo ci racconta che il bambino Gesù e i suoi genitori divennero rifugiati in Egitto perché Re Erode cercò di ucciderlo. La morte lo ha perseguitato fin dalla nascita, causandone l’esilio Continua a leggere