• Maggio 2019

Ucraina, benedetto il terreno dove sorgerà la nuova residenza Orionina

Il 30 ottobre è stata una data storica per l’Opera Don Orione in Ucraina: l’Arcivescovo maggiore della Chiesa greco-cattolica, sua Beatitudine Svjatoslav Ševčuk, ha benedetto il terreno e la croce impiantata nella proprietà orionina.

Il terreno ora benedetto si trova all’ingresso della capitale Kiev. Si tratterà della seconda residenza orionina nel Paese, al fianco di quella già avviata a Leopoli. Alla benedizione erano presenti il Superiore Provinciale Don Aurelio Fusi, il Consigliere Don Giuseppe Volponi e alcuni religiosi che operano in Ucraina, Don Egidio Montanari, Don Moreno Cattelan e il giovane chierico Mykhailo Demchuk.

La visita dell’Arcivescovo greco-cattolico si è prolungata in un dialogo fraterno presso l’abitazione dove vivono attualmente don Moreno e il giovane chierico, e si è conclusa con il pranzo.

Don Moreno Cattelan, in qualità di incaricato d’opera, con il Ch. Mykhajlo Demchuk, al suo primo anno di tirocinio, hanno il compito di dare avvio a questa nuova pagina orionina in Ucraina. Si sono trasferiti all’inizio di questo mese nella nuova casa – a due chilometri dal terreno dal terreno della comunità – portando con loro una reliquia di San Luigi Orione.

La missione, dopo la prima esplorazione per tastare e testare il terreno, seguirà le direzioni cardinali del carisma orionino privilegiando le categorie dei giovani, dei più poveri e fragili.

Fonte: donorione.org

Rispondi