• Maggio 2019

Gesuiti: Oltre 60 studenti maltesi all’estero a servizio dei poveri

I giovani saranno tra i poveri e gli emarginati quest’estate in cinque gruppi diversi a Palermo, Firenze, Londra, Romania, Etiopia ed Egitto.

Volontari all’estero oltre 60 studenti dell’Università di Malta. I giovani saranno tra i poveri e gli emarginati quest’estate in cinque gruppi diversi a Palermo, Firenze, Londra, Romania, Etiopia ed Egitto.

Una semplice cerimonia di invio nella Cappella dell’università sabato 29 luglio nella quale P. Patrick Magro, cappellano, ha augurato ai ragazzi di vivere questo tempo in pienezza, ringraziandoli per il tempo e le energia messe a disposizione per chi ha bisogno. Consegnato a ciascuno un diario personale e dei semi di girasole. I ragazzi diretti a Palermo, Firenze, Romania e Londra saranno impegnati con  bambini, in una struttura gestita dalle Suore della Carità. Il volontariato di gruppo in Egitto aiuterà a gestire un campo estivo per circa 200 bambini nel cosiddetto “villaggio della spazzatura”, dove gli abitanti vivono in condizioni disastrose su montagne di rifiuti. A seguire il campo sarà P. Anthony Fenech SJ, gesuita maltese che ha prestato servizio in Egitto per molti anni. Il gruppo che si recherà in Etiopia si dedicherà alla cura di malati ed emerginati. “Ogni giovane torna cambiato” ha sottolineato p. Patrick. “Sono esperienze che segnano l’inizio di una nuova vita, una persona per tutta la vita. Sono stati generosi nel dare, riceveranno qualcosa di ancora più prezioso. L’esperienza di volontariato condivisa con i coetanei fa crescere la loro sensibilità verso i bisognosi. E’ un modo efficace per formare leader, attivi nella promozione di una vera giustizia sociale”. Grazie ad una donazione le esperienze saranno accessibili per tre anni ad un numero maggiore di giovani. Un ulteriore gruppo di studenti infine vivrà il Cammino de Santiago nelle prime due settimane di agosto, accompagnato da Patrick Magro sj e Mark Cachia SJ.

Fonte: news.gesuiti.it

Rispondi