• Maggio 2019

PIME: Padre Vijay Kumar Rayarala vescovo di Srikakulam

Papa Francesco ha nominato un missionario del Pime indiano come nuovo vescovo della diocesi di Srikakulam, nello Stato indiano dell’Andhra Pradesh

Padre Vijay Kumar Rayarala, 49 anni, missionario indiano del Pime e attualmente superiore regionale dell’istituto, è stato nominato vescovo da Papa Francesco. Andrà a guidare la diocesi di Srikakulam, nello Stato indiano dell’Andhra Pradesh. La notizia è stata data oggi dalla Sala Stampa vaticana.

Padre Vijay è nato il 15 ottobre 1969, a Khammam in India. «Sono cresciuto nella parrocchia di padre Augusto Colombo: mi ha battezzato lui. Mio papà era uno dei suoi collaboratori», ama raccontare. Nel 1990 è entrato nel seminario del Pontificio Istituto Missioni Estere a Eluru. Dopo la formazione filosofica a Pune ha completato la formazione teologica presso il Seminario Internazionale del Pime di Monza venedo ordinato sacerdote il 29 agosto 1998. Destinato all’animazione in India, dopo un periodo in Italia per gli studi di licenza in Teologia Biblica presso l’Università di San Luigi a Posillipo, dal 2003 al 2006 è stato missionario in Papua Nuova Guinea. Rientrato poi in India dal 2006 ha svolto per anni il suo ministero accanto ai lebbrosi nell’area di Mumbai. Dal 2014 è il Superiore regionale del Pime per l’India.

«L’India è al 100% terra di missione – ci raccontava due anni fa in questa intervista a Mondo e Missione -. È come il “granello di senapa” o il “lievito” di cui parla il Vangelo. La vitalità missionaria delle singole comunità dipende molto dai parroci: valgono anche qui le parole di Papa Francesco quando dice che il cristiano non deve fare proselitismo, ma suscitare curiosità negli altri con la testimonianza nelle scelte della propria vita».

«Sono contento, ma allo stesso tempo ho un po’ di timore di affrontare una nuova realtà più grande e diversa, dove il Pime è assente – ha detto oggi padre Vijay commentando la notizia della sua nomina interpellato dall’agenzia AsiaNews -. Spero di a portare avanti la diocesi, con l’aiuto di Dio”.

Fonte: mondoemissione.it

Rispondi