“Le grida disperate delle comunità più povere che per prime soffrono per i cambiamenti climatici continuano ad essere ignorate dai leader politici e dalla società civile nel suo complesso”. E’ l’amara constatazione emersa questo pomeriggio dalla 92ª Assemblea dell’Unione superiori generali (Usg) in corso ad Ariccia che ha ricordato “la richiesta unanime della comunità scientifica di intervenire con urgenza e maggiore ambizione”. “I prossimi anni sono cruciali”, è stato rilevato.

Continua a leggere