• Maggio 2019

Papa Francesco e il sinodo panamazzonico. Le culture e le lingue dei popoli nativi dell’America Latina

La mentalità dei Gesuiti è l’apertura: credenti, non credenti, mussulmani, cristiani, sarà un corso aperto a tutti”, il professor  Juan Valenzuela Vergara, sociologo della Pontificia Università Gregoriana, coordinerà anche quest’anno l’annuale corso sulle culture e lingue dei popoli nativi dell’America Latina.

Tema dell’edizione 2019 sarà l’accoglienza con l’invito alla riflessione sui valori culturali, antropologici e religiosi, del nuovo mondo alla luce del documento aparecida  “Migrazione e religiosità popolare”, a seguito del Sinodo Panamazzonico di Papa Francesco.

La conoscenza è la risposta alle paure e alle diffidenze che minano l’accoglienza soprattutto ora, in questo momento delicato. Bisogna agire e conoscere, non restare fermi a guardare. Per esempio tra i relatori ci sarà un sacerdote, Don Pietro Sigurani, della Basilica di Sant’Eustachio: lui tutti i giorni aiuta e dà da mangiare a più di cento persone. Capita che si trovi davanti il ministro Salvini e gli dice: lei parla, io agisco”.
La partecipazione al corso sarà libera e gratuita per permettere a tutti di intervenire.  “Sono ormai quasi venti anni che organizzo questo corso e mi ha regalato tante soddisfazioni.  Molti partecipanti sono miei studenti, ci sono italiani, stranieri, gente di tutte le età.  Alcuni decidono anche di partire per visitare l’America Latina: due persone sono rimaste lì e hanno creato una loro famiglia”.

Accogliere è nello spirito dei popoli latini, partire per migliorare la conoscenza e fare delle ricerca la sua vita, è la missione di Juan Valenzuela Vergara. “La vera integrazione passa attraverso il dialogo e l’incontro, la reciproca conoscenza”. Conoscere le origini, la storia di chi abbiamo davanti apre la porta dell’accoglienza.

Il corso si aprirà con l’inaugurazione giovedì 21 febbraio alle ore 16.30 presso il Palazzo Montserrat in via Giulia 151, sarà in forma di seminario e avrà luogo ogni giovedì dalle ore 16.00 alle 19.00 presso la Basilica Parrocchiale San Giovanni dei Fiorentini, fino al 16 maggio. “Papa Francesco e il sinodo panamazzonico. Le culture e le lingue dei popoli nativi dell’America Latina dall’età delle scoperte ai nostri giorni”, il titolo ufficiale.  Le lezioni saranno tenute da docenti della Pontificia Università Gregoriana, della pontificia università della Santa Croce di Roma, dell’Università La Sapienza, di Roma Tre, dell’Università per stranieri di Siena, del Dowling College di New York  e del centro studi ecclesiastici spagnoli di Roma.

Silvia Costantini

Fonte: Piuculture.it

Rispondi