• Maggio 2019

Scalabriniani. Giornate SIMI 2019: tre incontri per “Governare la paura”

Un nuovo ciclo di giornate studio organizzato a Roma dallo Scalabrini International Migration Institute per far luce sul sentimento di insicurezza che ostacola la solidarietà verso i migranti. Si inizia giovedì 21 febbraio

A un anno esatto di distanza dalla prima edizione, che tematizzava i quattro verbi indicati da papa Francesco per affrontare il fenomeno migratorio (accogliere, proteggere, promuovere e integrare), lo Scalabrini International Migration Institute (SIMI) presenta un nuovo ciclo di conferenze cheda febbraio a maggio permetteranno di ascoltare a Roma esperti in ambito migratorio e non solo: le Giornate SIMI 2019, organizzate in collaborazione con Casa Scalabrini 634 e Fondazione Centro Studi Emigrazione di Roma (CSER)

La paura, il “demone più sinistro

Oggi la crescente insicurezza individuale e collettiva, coltivata in un clima di allarme e sospetto anche dal dibattito politico, offre il paradigma sicuritarista quale opzione naturale nell’orizzonte decisionale di molti stati.

Che faccia riferimento a un pericolo reale o immaginario, imminente o possibile, la paura è non solo una delle più potenti emozioni che attraversano collettività e istituzioni ma è anche, come ricordava Zygmunt Bauman, «il demone più sinistro tra quelli che si annidano nelle società aperte del nostro tempo» (Il demone della paura).

I tre incontri che compongono le Giornate SIMI 2019 (21 febbraio, 21 marzo e 9 maggio 2019) avranno per tema Governare la paura. Organizzati presso la sede scalabriniana di Via Dandolo 58, a Roma, gli appuntamenti permetteranno di comprendere meglio la fenomenologia si un sentimento che, riaffacciotasi nei diversi segmenti della vita sociale degli ultimi decenni, ha individuato ancora una volta nell’Altro e nel Diverso il bersaglio prediletto, e nei migranti e rifugiati il suo capro espiatorio più redditizio.

Prima giornata: 21 febbraio, “Ho avuto paura e mi sono nascosto

La prima delle tre Giornate SIMI si svolgerà il 21 febbraio 2019 e analizzerà il tema dal punto di vista antropologica e teologico-biblico. Il tema sarà Ho avuto paura e mi sono nascosto (Gn 3,10)

All’incontro, moderato da Gioacchino Campese(docente SIMI), interverranno Jean-Louis Ska(biblista e docente di Esegesi dell’Antico Testamento presso ilPontificio Istituto Biblico), Chiara Palazzini (docente di Pedagogia e Psicologia in prospettiva teologico-pastorale presso la Pontificia Università Lateranense) e Gabriella Cotta (docente di Filosofia politica presso l’Università La Sapienza).

Nei successivi appuntamenti sarà possibile ascoltare, tra gli altri:

  • Claudio Paravati (direttore del mensile Confronti,mensile di religioni politica e società),
  • Imam Yahyâ Sergio Yahe Pallavicini (Comunità Religiosa Islamica Italiana – COREIS),
  • Ruth Dureghello (presidente della Comunità Ebraica di Roma),
  • Luigi De Salvia (presidente di Religions for Peace Italia), Valerio Cataldi (presidente dell’Associazione Carta di Roma),
  • Pamela Harris (docente di Diritto internazionale presso la John Cabot University).

Per info

Scalabrini International Migration Institute (SIMI), Pontificia Università Urbaniana

  • +39.06.5812741
  • segreteria@simiroma.org

Fondazione Centro Studi Emigrazione di Roma (CSER)

  • info@cser.it

Rispondi