• Maggio 2019

Frati Minori Conventuali: 201° Capitolo Generale (straordinario)

Fratelli carissimi, La benedizione dell’Emmanuele, Dio con noi, sia su di voi!

A norma delle Costituzioni (nn. 171 § 1, 172, 173) e degli Statuti generali (n. 106 § 1), in esecuzione della mozione n. 1 § 3 del Capitolo generale ordinario 2013, con la presente

INDÍCO E CONVOCO IL 201° CAPITOLO GENERALE,
nel quale si procederà alla definizione e alla approvazione del testo delle  Costituzioni

Il Capitolo generale straordinario del 2018 inizierà Martedì 24 Luglio 2018 alle ore 17:00 e indicativamente, la data di conclusione è Domenica 26 Agosto.  Il Capitolo sarà celebrato presso il “Centro Ad Gentes”, dei padri Verbiti, Via dei Laghi bis n. 52, Nemi, RM, Italia.
Dopo l’annuncio ai Frati del Capitolo generale straordinario (lettera del 24 Luglio 2017), è stato anche debitamente informata la Congregazione per gli Istituti di Vita consacrata e le Società di Vita apostolica (Lettera del 19 Dicembre 2017).

Qui di seguito alcuni punti che riguardano il prossimo Capitolo:

  1. Membri ordinari del Capitolo.
    Ricordo quanto stabiliscono le Costituzioni dell’Ordine al n. 173:
  • 1. I capitolari del Capitolo generale straordinario sono: il Ministro generale, gli ex-Ministri generali, i Definitori generali, i Ministri provinciali, i Custodi generali e provinciali, i Delegati generali (di Delegazioni generali con più di dieci frati), i Delegati delle Province a norma degli Statuti generali.
  • 2. Se il Ministro provinciale o il Custode generale fosse legittimamente impedito, vada al capitolo il rispettivo Vicario; e se anche questi fosse impedito, venga inviato un delegato dal rispettivo Superiore.

Inoltre, considerato che alcune Province e Custodie dell’Ordine avranno la celebrazione dei rispettivi Capitoli ordinari nei primi mesi del 2018, nella lista allegata alla presente lettera di indizione e convocazione, si indicano i Superiori maggiori attualmente in ufficio. Spetterà ad essi, se confermati, o ai loro successori prendere parte al Capitolo. Similmente alcune Province con più di 100 frati affiliati, designeranno nei prossimi mesi i rispettivi Delegati al Capitolo.

  1. Uditori al Capitolo.
    Partecipano come ‘uditori’ al Capitolo generale straordinario:
  • il Delegato del Ministro provinciale, a condizione che la Delegazione provinciale abbia almeno dieci anni di formale esistenza e in essa risiedano almeno dieci frati.( Stat. Gen. N.10 §3);
  • il Procuratore generale, l’Economo generale, il Segretario per la Formazione e il Segretario per l’Animazione missionaria (Stat. Gen. N. 120; 121; 30 §2; 66 §4).

Come già anticipato nella lettera di annuncio ai Frati della celebrazione del Capitolo, il Ministro generale con il suo Definitorio, preso atto del parere favorevole ed unanime dei Presidenti delle Federazioni, considerato che tutte le Comunità dell’Ordine hanno avuto la possibilità di contribuire alla revisione delle Costituzioni, considerato che il Capitolo generale straordinario è soprattutto caratterizzato dalle votazioni degli articoli delle Costituzioni, indica che i Delegati dei Ministri provinciali (Stat. gen. 10 § 3) siano liberi di partecipare o di non partecipare al Capitolo generale straordinario in quanto, come uditori al Capitolo, essi non possono votare i testi. Viene pertanto chiesto ai frati Uditori che avessero deciso di non partecipare al Capitolo generale straordinario, di fare richiesta scritta al Ministro generale per essere formalmente esentati dal partecipare.

  1. Tema principale da trattare in Capitolo: le revisionate Costituzioni dell’Ordine.
    Tenendo conto:
  • del processo avviato dal Capitolo generale ordinario del 2007 (moz. n. 1) e
  • ribadito e precisato dal Capitolo generale ordinario del 2013 (moz. n. 1),
  • che in questo decennio si è lavorato, attraverso il Comitato Esecutivo per la Revisione delle Costituzioni (CERC) e la Commissione Internazionale per la Revisione delle Costituzioni (CIRC),
  • avendo consultato e coinvolto tutte le Comunità dell’Ordine, attraverso i rispettivi Capitoli conventuali, alla discussione e definizione di cambiamenti dei testi delle Costituzioni,
  • avendo recepiti i suggerimenti dei singoli frati e delle Comunità,
  • il Definitorio generale ha preparato il testo delle Costituzioni da sottoporre alla discussione e votazione del Capitolo generale straordinario come Instrumentum laboris;

l’Instrumentum laboris verrà inviato ai Capitolari ed alle Comunità dell’Ordine entro il 30 Aprile 2018 (Statuti generali 108 § 2).

*      *     *

Fratelli carissimi, il Capitolo generale straordinario non costituisce soltanto “la suprema autorità per tutto l’Ordine” (Cost. 156 § 1), ma è anche l’occasione di verifica e di rilancio della vita della nostra Famiglia, della nostra profezia nella Chiesa.
Secondo il pensiero del padre San Francesco, nel Capitolo i frati in primo luogo devono “trattare le cose che riguardano Dio” (Rnb 18,1; FF 50): il Capitolo è un momento intenso di preghiera e di fede, in cui l’Ordine intende rimettere al centro della sua vita e delle sue scelte, il primato di Dio.
Il Capitolo poi, è tempo di incontro fraterno, di scambio di esperienze, di arricchimento vicendevole: la presenza di tanti frati di culture differenti provenienti dalle varie parti del mondo accresce il senso di famiglia, e nello stesso tempo dimostra come lo stesso carisma possa essere vissuto in forme diverse.
È tempo ancora, di verifica seria e laboriosa, attraverso la quale l’Ordine si interroga sulla sua fedeltà al carisma di San Francesco e ricerca come essere fedele e significativo nel nostro tempo e nella nostra società.
E infine, questo Capitolo generale straordinario ha il compito di aggiornare secondo i segni dei tempi e le indicazioni della Chiesa, le nostre Costituzioni così da favorire la profezia, la missione e la significatività della vita religiosa francescana conventuale nella Chiesa e nel mondo di oggi.
Vorrei ricordare infine, che il Capitolo generale è un momento forte per tutti. Chiedo a tutti i frati di pregare e di far pregare per il buon svolgimento dei lavori capitolari, chiedo di offrire al Signore a questo scopo la fatica e i sacrifici quotidiani, in particolare ai nostri frati malati la loro sofferenza. Tutti poi, potranno seguire da vicino lo svolgersi dei lavori capitolari attraverso le pagine del sito internet dell’Ordine, secondo i riferimenti che a suo tempo verranno indicati.
Come momento di comunione nella preghiera e di supplica al Signore, raccomando che dal Lunedì di Pasqua (02 Aprile) fino alla conclusione del Capitolo generale, in ogni comunità si aggiungano alle invocazioni delle Lodi e alle intercessioni dei Vespri, le preghiere allegate a questa lettera (o altre opportunamente preparate dai Ministri e Custodi).
Inoltre, nel corso del Capitolo generale, in ogni comunità dell’Ordine si celebri per tre giorni la Messa dello Spirito Santo.
Affido questo tempo di preparazione e i lavori del Capitolo generale all’intercessione della Vergine Immacolata, nostra Signora e Patrona, e del serafico padre San Francesco. A tutti voi, l’augurio di vivere in santità di vita.

Roma, Ss. XII Apostoli, 06 Gennaio 2018, Epifania del Signore Gesù

Fra Marco TASCA, Ministro generale
Fra Vincenzo MARCOLI, Segretario generale

Fonte: capgenofmconv.org

Rispondi