“Non serve un reclutamento di massa ma un serio e autorevole discernimento”. Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, il card. Gualtiero Bassetti, in un’intervista al Quotidiano nazionale, a proposito del calo del numero delle vocazioni al sacerdozio o alla vita religiosa. Secondo il porporato, è un “tema centrale”, che “ci accompagna da sempre e che non si risolve con una strategia pastorale studiata a tavolino”.

“La messe è molta e gli operai sono pochi – ha sottolineato il cardinale -. Dobbiamo metterci in ascolto della voce di Dio con fiducia e speranza. Mai come oggi risuonano attuali le parole del Concilio: occorre ‘scrutare i segni dei tempi’ e incarnare la propria fede nella vita quotidiana”.

Fonte: agensir.it