Si svolgerà martedì 3 luglio la seconda giornata della famiglia cappuccina. Un appuntamento per ricordare l’approvazione della riforma cappuccina con la bolla “Religionis Zelus” di Papa Clemente V. “L’appuntamento annuale ci convoca per rendere grazie, condividere e progettare come famiglia cappuccina – sostiene fra Leonardo Ariel González, delegato del ministro generale per le sorelle cappuccine del secondo Ordine e per gli istituti aggregati -.

Si tratta di un’opportunità di trovarci, di farci visita e di invitarci a mantenere vivi i vincoli fraterni e per la valorizzazione reciproca dei membri della nostra famiglia. È il momento propizio per raccontarci quello che facciamo, parlare delle iniziative e progettare la nostra collaborazione”. I superiori generali delle congregazioni presenti a Roma parteciperanno a un incontro nella casa delle sorelle cappuccine del Sacro Cuore. In quell’occasione, insieme con il ministro generale dei cappuccini, padre Mauro Jöhri, dopo un momento di ascolto reciproco, verrà celebrata una Messa. “Quest’anno intendiamo prestare particolare attenzione al tema della formazione: le sfide e le tentazioni che affrontiamo in questo campo. Anche a livello provinciale e locale siamo invitati a vivere da protagonisti questa giornata in comunione con i monasteri vicini, nonché i fratelli e le sorelle degli istituti aggregati”.

Fonte: agensir.it