• Maggio 2019

Il «Messaggero di sant’Antonio» dedica 5 pagine ai giovani

Pace e bene!

Sono fra Fabio Scarsato, direttore editoriale del «Messaggero di sant’Antonio».

Mi fa piacere segnalarti che la nostra rivista, a partire dal mese di febbraio e per tutto l’anno, riserverà ogni mese 5 pagine ai giovani che saranno i protagonisti della XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi in programma per l’ottobre prossimo sul tema: «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale».

Ti invio in allegato il pdf delle prime cinque pagine (in uscita sulla rivista di febbraio), perché tu possa leggerle e valutare se possano essere utili per il tuo servizio di insegnante e/o di educatore o animatore di gruppi di giovani della tua diocesi.

Ci tengo a sottolineare che le pagine in questione sono state pensate e realizzate non come

catechesi sui giovani, ma proprio per i giovani: per aiutarli a pensare alla loro vita, a come la vivono e a come vorrebbero viverla, alle loro speranze, alle delusioni, ai loro sogni. E, soprattutto, a come Dio entra in tutto ciò.

Come vedrai, a scandire la sequenza delle pagine saranno i «tempi» della giornata: dal tempo del risveglio a quello del movimento, dal tempo dell’impegno a quello del nutrirsi. Ma ci sarà anche il tempo dell’imprevisto, delle relazioni, delle passioni, il tempo in stand-by, quello del ritorno, per finire con il tempo dei sogni.

Ci accompagnano in questa giornata tipo lunga undici mesi, fra Daniele La Pera, suor Maria Gloria Riva, Alessandro D’Avenia e l’illustratrice Elena Mistrello, a cui si aggiunge un approfondimento francescano.

In realtà, in questi mesi molte altre saranno le pagine all’interno della rivista dedicate più o meno esplicitamente ai giovani e a chi con loro svolge il proprio ministero educativo (già in questo stesso numero di febbraio: intervista al gruppo musicale The Sun, articolo sui ragazzi di Scampia, approfondimento sul tema della fedeltà). Anche la nostra casa editrice sta per pubblicare alcuni volumi su questo tema.

Per qualsiasi informazione, contatta subito i nostri uffici.

 

Un caro saluto.

 

fra Fabio Scarsato

Scarica l’allegato

Rispondi