Sarà il festival internazionale cinematografico “Finding Vince 400” l’iniziativa conclusiva del giubileo vincenziano per i 400 anni del carisma vincenziano. “Globalizzare la carità, uno dei temi ricorrenti del Giubileo, verrà declinato – si legge in una nota – nella comunicazione culturale che si realizza attraverso il cinema”. I protagonisti principali del festival, che si svolgerà a Castel Gandolfo dal 18 al 21 ottobre prossimi, sarà la figura di san Vincenzo de’ Paoli e il suo amore verso i poveri.

Coordinatore della manifestazione sarà l’attore statunitense Clarence Gilyard, conosciuto al grande pubblico per aver lavorato, tra le altre, nella serie televisiva “Walker Texas Ranger” e in molti film di successo, tra cui “Top Gun”. “Obiettivo del festival – prosegue la nota – è stimolare la creatività sul tema della globalizzazione della carità”. Per questo, “Finding Vince 400” – spiegano i promotori – “è un invito a creare storie e diffondere il messaggio della carità globalizzata attraverso l’arte della narrazione moderna”. Il concorso, aperto a tutti, è articolato in tre sezioni, e prevede che gli elaborati in gara debbano essere inviati entro il 28 maggio 2018. La sezione “Semi di speranza” è rivolta agli “under 18” che sono invitati a utilizzare qualsiasi espressione creativa (storia, poesia, immagine, scultura, musica, ecc.) che ispiri il servizio diretto ai poveri. Una seconda sezione è

dedicata agli sceneggiatori, in gara per la realizzazione di un cortometraggio. La terza sezione vedrà in gara cortometraggi o film sul tema “Finding Vince 400” che ispirano un servizio diretto ai poveri. Cortometraggi e film saranno presentati in anteprima a Castel Gandolfo durante il festival. Informazioni più dettagliate sulle pagine facebook.com/FindingVince e filmfreeway.com/FV400.

Fonte: agensir.it