• Maggio 2019

Gesuiti: Oratorio del Caravita a Roma, restaurate le “Camerette di San Luigi Gonzaga”

oratorio_caravita-1-640x375Il 25 novembre, alle 18,30, verrà presentato all’Oratorio del Caravita a Roma (via del Caravita, 7) il lavoro di ripulitura e recupero di alcuni ambienti del Collegio Romano Collegio Romano e della chiesa di S. Ignazio di Loyola in Campo Marzio, note come le “Camerette di San Luigi Gonzaga”, presso la chiesa di Sant’Ignazio. Il recupero è stato possibile grazie al contributo del Fec, del MiBac, della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra e della Fondazione Sorgente Group. Visitate ogni anno da un migliaio di persone, le stanze prendono il nome dal giovane Luigi Gonzaga (1568-1591) che rinunciò ai privilegi della vita nobiliare, contro il parere della famiglia, per dedicarsi alla vita religiosa nella Compagnia di Gesù, morendo di peste a 23 anni. Del restauro parleranno il 25 novembre Claudio Strinati, direttore scientifico della Fondazione Sorgente Group; Emanuela Settimi, che ha diretto i restauri per le Soprintendenze; Susanna Sarmati, che li ha realizzati; padre Francesco De Luccia, che ha seguito i lavori per conto dei gesuiti.  Durante la serata i maestri Francesco Colamarino e Livia Frau eseguiranno brani di organo sullo strumento di fine settecento collocato nell’Oratorio del Caravita e restaurato nel 2012. L’iniziativa del restauro è partita dalla Provincia Romana della Compagnia di Gesù, che dal 2008 ha raccolto fondi e ha predisposto il progetto poi autorizzato dal Fondo Edifici per i Culti e dal Ministero dei Beni Culturali.

Fonte: agensir.it, 21/11/2016

Rispondi